Potrebbe trattarsi di quel (Felix) Hippolytus Maderninus originario di Villa Lagarina e arciprete di Gardumo documentato nel 1719 e nel 1727. Sia G.G. Tovazzi che D.F. Todeschini lo enumerarono tra gli scrittori tirolesi. Morì a Villa Lagarina dopo aver rinunciato all’incarico. 

Cfr.: A. Gonzo, Gli incunaboli e le cinquecentine della Biblioteca Comunale di Ala, Trento 2000, p.337 

Segno di possesso: Note di possesso

SBT- ALA C F 8152 16 frontespizio ms.: | Hippolytus Madernini |

Biblioteca di appartenenza

SBT-ALA Biblioteca comunale

Numero seriale: 2900 Autore: EC