<1909-1984> Nato a Faenza nel 1909 fin da giovane si era interessato al mondo artistico, collaborando con Gaetano Ballardini al Museo Internazionale delle ceramiche e dedicandosi fin dal 1930 alla schedatura di tutte le opere d’arte del comprensorio. Laureatosi in medicina, ebbe la condotta nel comune di Castel Bolognese, ove nel dopoguerra stabili la sua residenza, ricavando dalle mura e dalla ricostruzione di un torrione un’abitazione che aveva arricchito di opere d’arte, di volumi e di un importante archivio storico. Ispettore onorario alle antichità, ebbe l‘incarico di predisporre il primo inventario dei beni culturali della provincia di Ravenna e successivamente di quella di Ferrara. E’ stato uno dei primi soci di Italia Nostra. Una sua iniziativa relativamente importante è l’aver promosso la campagna fotografica dei beni artistici. Cfr. Convegno di studio in onore dello storico e critico d'arte dott. Antonio Corbara nel 10. anniversario della morte, Faenza, 1994.

Data di nascita
1909
Data di morte
1984
Segno di possesso: Note di possesso

FA - COR 1496 - 1, sul frontespizio nota manoscritta: Antonio Corbara I 7 ottobre 1929

Biblioteca di appartenenza

FA - Biblioteca comunale Manfrediana

Numero seriale: 3243 Autore: IA