<1585-1630>. Appartenente ad una nobile famiglia umbro-romana che aveva annoverato tra i propri membri cinque cardinali e tre rami, di Bartolomeo, di Pierdonato e di Angelo, originari del piccolo borgo di Cesi (Terni). Federico manifestò giovanissimo un forte interesse per il rinnovamento della cultura tradizionale. Tale impegno lo espresse soprattutto nella fondazione e nel sostegno che prestò all' Accademia dei Lincei, Quale emblema dell'Accademia fu presa la Lince «animale creduto di vista acutissima». DBI 24 (1980).

 

Data di nascita
1585
Data di morte
1630
Segno di possesso: Note di possesso

BV - S.BOR Q V 115(2), sul frontespizio timbro a inchiostro nero con lince gradiente e nota manoscritta: Federico Marchioni Caesio ex dono auctoris.

Biblioteca di appartenenza

BV - Biblioteca Vallicelliana

Numero seriale: 3321 Autore: LV