<1785-1856> chimico e botanico italiano. Professore di chimica applicata nell'Accademia delle belle arti di Pisa e nel 1824 medico fiscale. Nel 1829 successe al padre Ottaviano nella cattedra di botanica e materia medica all'Arcispedale di Santa Maria Nuova, e l'anno dopo ebbe la nomina a professore di agraria e direttore del Giardino botanico detto "dei Semplici". Socio di molte accademie e istituti.  Cf. F. Parlatore, Elogio del professore Antonio Targioni Tozzetti, in Atti dei georgofili, 5 (1858) pp.55-80.

Data di nascita
1785
Data di morte
1856