Potrebbe trattarsi di Giovanni Ernesto Mayr, trentino giureconsulto e, per 43 anni, vicario della giurisdizione di Telvana (documentato nell’anno 1715). Tra la fine del Seicento e l’inizio del Settecento fu autore di alcune opere a carattere giuridico. Potrebbe essere lo stesso Giovanni Ernesto Maier che ottenne il dottorato in legge presso l’ateneo padovano il 15 dicembre 1667.

Cfr.: A. Gonzo, Gli incunaboli e le cinquecentine della Biblioteca Comunale di Ala, Trento 2000, p.338

Segno di possesso: Note di possesso

SBT- ALA T A 127 frontespizio ms.: | Ex libris Jo(annis) Ernesti| Mayr |

SBT- ALA T A 128 frontespizio ms.: | Ex libris Jo(annis) Ernesti| Mayr |

SBT- ALA T A 129 frontespizio ms.: | Ex libris Jo(annis) Ernesti| Mayr |

SBT- ALA T A 130 frontespizio ms.: | Ex libris Jo(annis) Ernesti| Mayr |

SBT- ALA T A 131 frontespizio ms.: | Ex libris Jo(annis) Ernesti| Mayr |

Numero seriale: 2910 Autore: EC