<1706 – 1758> Di origini ravennati Domenico Maria Saverni fu Dottore in diritto civile e diritto canonico. Si distinse come poeta divenendo membro dell’Accademia degli Informi e di quella dei Concordi, nonché membro dell’Arcadia col nome Clitoneo Ciloniano. In particolare fu autore di versi e raccolte di poesie che rientrano nel genere delle opere d’occasione, quali i Nuptialia e i versi per monacazioni. Saverni fu un personaggio di rilievo per la vita culturale dell’abbazia di Classe – ora biblioteca Classense - alla quale fece un lascito di 428 opere che riflettono senza dubbio gli interessi del possessore. Fra le opere presenti nella donazione spiccano i manoscritti miniati de l’Opera di Virgilio (ms. 315) e la Ciropedia nel volgarizzamento di Jacopo di Poggio Bracciolini (ms. 351) e l’incunabolo De vita libri tres di Marsilio Ficino del 1498 (Inc. 64). Il lascito comprende in prevalenza edizioni cinquecentine (più di 200) ove predominano le traduzioni e i volgarizzamenti di opere d’autori e storici classici greci e latini, ma non mancano scritti di letterati e umanisti come l’opera La Guerra dei Goti (1542) del celebre umanista Leonardo Bruni l'Aretino e il trattato Della vera tranquillità dell’animo di Isabella Sforza, presente nella prima edizione aldina del 1544. Gli interessi letterari sono certamente i più rappresentati nel lascito Saverni, anche nelle edizioni dei secoli successivi, fra cui spiccano l’Iliade (1620), nella prima traduzione integrale in italiano in ottava rima, di Giambattista Tebaldi detto l'Elicona e le Rime scelte dei poeti ravennati (1739) di Pietro Paolo Ginanni.

CFR. G. Ravaldini, La biblioteca Classense di Ravenna, estratto da «Bollettino economico» nn. 2-3 (1977), Ravenna 1977, p.9; S. Muratori, Le biblioteche della provincia di Ravenna, estratto da i Tesori delle biblioteche d'Italia, volume 1 Emilia, a cura di D. Fava, Milano 1931, p. 13; P. Uccellini, Dizionario storico di Ravenna e di altri luoghi di Romagna, Ravenna 1855, p. 434; P.P. Ginanni, Memorie storico-critiche degli scrittori ravennati, tomo 2, Faenza 1769, p.351; RAVCL – M. Fiacchi, Inventario dei codici della biblioteca Classense, sec. XVIII, mob. 3 5 I², n.1, pp. 91 -92; RAVCL – M. Fiacchi, Indice dei libri di Saverni, sec. XVIII, mob. 3 5 a², n. 28.

Data di nascita
1706
Data di morte
1758
Voci di rinvio
Clitoneo Ciloniano
Segno di possesso: Ex libris

RAVCL - FA 051 014 G, sul verso del frontespizio ex libris: Albero con sopra tre stelle in cornice e cartiglio con la scritta Ex libris Domini Mariae Saverni Raven. I.V.D.

Biblioteca di appartenenza

RAVCL - Biblioteca Classense

Numero seriale: 3174