Gaetano da Thiene, fondatore dell'ordine dei Chierici Regolari Teatini, dopo il Sacco di Roma del 1527, con dodici suoi confratelli si rifugiò a Venezia e fu ospitato dalla Confraternita di San Nicola da Tolentino, nella parrocchia di San Pantalon. Alla fine del Cinquecento fu eretto il Convento e l'attuale Basilica, su progetto di Vincenzo Scamozzi. Cfr. F. Corner, Ecclesiæ Venetæ antiquis monumentis ..., 1749, v. 6, pp. 181-251; La chiesa di San Nicola da Tolentino a Venezia: storia, arte e devozione, a cura di A. Manno, Saonara 2012.

Voci di rinvio
Domus Sancti Nicolai Tolentini Venetiarum
Convento dei Tolentini
Tolentini
Segno di possesso: Timbri

BM - Lat. VI, 229 (=4955), a c. 1r timbro tondo a inchiostro nero (diametro mm 32), rappresentante San Nicola da Tolentino stante, con corona esterna con motto: DOMUS S. NICOLAI TOLENT. VENET.

BM - Inc. 228, a c. α1r timbro quasi totalmente oscurato da inchiostro: DOMUS S. NICOLAI TOLENT. VENET.

BM - 112 D 53, sul frontespizio: timbro del Convento di S.Nicola da Tolentino di Venezia: DOMUS S. NICOLAI TOLENT. VENET.

BUPD - 41 C 22, sul frontespizio timbro del Convento di S.Nicola da Tolentino di Venezia: DOMUS S. NICOLAI TOLENT. VENET.

BC - G 1873, sul frontespizio timbro del Convento di S. Nicola da Tolentino di Venezia: DOMUS S. NICOLAI TOLENT. VENET.

Biblioteca di appartenenza

BUPD - Biblioteca Universitaria di Padova

BC - Biblioteca del Museo Correr

Numero seriale: 402 Autore: OB